Lettere alla redazione

Scriveteci le vostre idee, i vostri commenti sulla rivista o su altri temi del mondo della danza. Risponderà il direttore o uno dei giornalisti collaboratori di BALLET2000.
Le lettere saranno pubblicate a giudizio della redazione.
La firma è facoltativa, basta indicare la città.

Scrivendoci, accettate la pubblicazione della vostra lettera in questa pagina web, non sarà pubblicato il vostro indirizzo email né altri dati nel rispetto delle normative vigenti sulla privacy.



Caro Antonio,
grazie per aver voluto raccontare a noi e ai nostri lettori la sua esperienza. Lei è giovane e sono certo che il suo problema si risolverà per il meglio. In effetti, tanti artisti del balletto, per non dire la maggior parte, hanno dovuto fare i conti con le disavventure del loro "strumento", che è il loro proprio corpo. Tra le tante ballerine e i tanti danzatori che mi son trovato a frequentare in 40 anni nel mondo della danza, molti mi hanno raccontato di momenti come quello che sta vivendo lei ora.
Non ne abbiamo mai parlato nella rivista (dopo i primissimi anni nei quali avevamo una rubrica di "Medicina della danza") perché non c'è spazio per tutti gli argomenti collegati alla danza ma non di ordine artistico; e anche perché pensiamo che i nostri lettori s'interessino soprattutto a questo, alla danza come arte, ignorando spesso quello che i loro beniamini vivono fuori dalla scena... quella scena su cui le auguriamo di tornare presto!
A.A.